SHARE
TWEET

Download Traitor

a guest Aug 27th, 2018 24 Never
Not a member of Pastebin yet? Sign Up, it unlocks many cool features!
  1.  
  2.  
  3. ********************
  4. Traitor
  5. http://urllie.com/ovpvc
  6. (Copy & Paste link)
  7. ********************
  8.  
  9.  
  10.  
  11.  
  12.  
  13.  
  14.  
  15.  
  16.  
  17.  
  18.  
  19.  
  20.  
  21.  
  22.  
  23.  
  24.  
  25.  
  26.  
  27.  
  28.  
  29.  
  30.  
  31.  
  32.  
  33.  
  34.  
  35.  
  36.  
  37.  
  38. Questo film è OK, ma non eccezionale. Ha dei bei colpi di scena di cui sono ancora un po 'confuso. È anche uno di quei film che è fondamentalmente un film di spionaggio impostato sul motivo del terrorismo. Gli sciocchi e i babbei che potrebbero votare per McCain e quella donna ridicola possono sentire di capire la guerra al terrore. Ma non otteniamo alcuna intuizione solo brividi paranoici, e altre cose che esplodono, e morti in abbondanza senza alcun seguito. È lo stesso vecchio 'stesso vecchio' ma, nel peggiore dei casi, una dannosa scena di Hollywood. <br/> <br/> Immagino che Don Cheadle possa leggere l'elenco telefonico e lo prenderesti sul serio, con quel grande tormento, sincero faccia di lui. Non sono sicuro del perché, visti i suoi ultimi film pieni di coscienza, aveva bisogno di farlo. Sicuramente non per i soldi ?! Come in una rubrica, non penso che il film sia necessario. Ma le persone usano ancora gli elenchi telefonici e, come qualsiasi cosa in cui ci sono alcuni colpi di scena, la roba esplode, e andiamo a casa sani e salvi, c'è sempre un pubblico per questo.
  39. Dopo un po 'di avvio lento e una trama un po' contorta, & quot; Traitor & quot; riesce a superare quelle debolezze e diventa un discreto colpo di suspense sulla pianificazione di un grande attacco terroristico negli Stati Uniti, e la lotta da parte di vari membri delle forze dell'ordine / comunità di intelligence per prevenirlo. Hai la tendenza a voler liquidare questo come un film anti-musulmano di destra; allora hai la tendenza a pensarlo come un film anti-americano di sinistra; poi ti rendi conto che la trama (dal momento che ti fa pensare a entrambi) è in realtà piuttosto equilibrata. Gli eccessi dell'islam estremo e delle azioni americane in tutto il mondo sono entrambi noti, ma la critica corretta è fatta anche di entrambi i tipi di eccesso, portando alla conclusione che gli scrittori conoscevano le loro cose e capivano i principi di base che sottostanno sia all'Islam che al Stati Uniti, e non hanno paura di criticare coloro che potrebbero distorcere entrambi i principi per i loro fini. <br/> <br/> Il film ruota intorno a Don Cheadle, che ha fatto una grande esibizione come Sadir, un nato sudanese Cittadino americano. Sadir è un personaggio misterioso. Fin dall'inizio ti interroghi sulla sua lealtà - per chi sta veramente lavorando? Quali sono le sue motivazioni? Alla fine, hai l'impressione che mentre lavora decisamente per una parte rispetto all'altra, è molto simile al film nel suo complesso - non supporta realmente la tattica di entrambi, ed è davvero più impegnato in una causa più elevata di la sua stessa definizione. Il film (come è comune con questi tipi di storie) include una serie di luoghi a volte sconcertante che rende a volte un po 'difficile da seguire. Ci sono scene in Sudan, Yemen, Spagna, Francia, Regno Unito, Stati Uniti, Canada e Messico - forse anche un altro paio che ho dimenticato! Questo potrebbe essere un ritratto accurato di come sono sviluppati questi grafici, ma è un po 'confuso mentre stai cercando di seguire la trama. <br/> <br/> La trama è davvero terrificante. 50 estremisti islamici sono stati piantati negli Stati Uniti e vivono vite normali (alcuni sposati con bambini) in attesa dei loro ordini per mettere in azione la trama. Il piano è quello di far detonare simultaneamente bombe su 50 autobus in tutto il paese per sottolineare che nessuno negli Stati Uniti è sicuro. C'è uno sguardo interessante ad alcune delle strategie che potrebbero essere usate per comunicare. Poiché il punto in cui deve essere tirata la trama si avvicina, c'è vera suspense sul fatto che avrà successo. Nel complesso, questo è un film abbastanza buono.
  40. Basandomi sulla scintillante giacca DVD, non l'ho visto arrivare: la delusione <br/> <br/> Se mi fossi preso la briga di leggere i titoli di coda, avrei dato un calcio a quello nel fondo del contenitore degli affari. Sceneggiatore: Steve Martin? Ma stai scherzando? L'ispettore Clousseau avrebbe dovuto fare un cameo. Per certo, questo film politico / spia così tristemente triste aveva un disperato bisogno di momenti comici. PER ESEMPIO. Che ne dici di una parola dall'ispettore disonorato. & quot; Ciao, amico mio, Internet. & quot; <br/> <br/> A proposito di commedia, perché hanno incluso Jeff Daniels? Lui di poca o nessuna fede non ha aggiunto nulla alla già complicata trama di Ahem. Un buon esempio "cattivo". Quando lui e Cheadle hanno cercato di mascherare la loro riunione clandestina dopo che un 'amico' terrorista folle si è presentato (non annunciato) mi aspettavo quasi che Harry spifferasse quello che sa fare meglio. & quot; Mi sto radendo! & quot; <br/> <br/> BANG! SCOPPIO! Uno e Dunn. Morto. Andato! Persino le sue creazioni dei designer non hanno potuto smentire questo errore nel casting. E ha mostrato. Jeff, anche spiccava. Nella pioggia. Comunque è stato fasullo. <br/> <br/> Ne sosterrò un po '... <br/> <br/> Questo film manca di sostanza. E una trama. E qualche buon sotterfugio intelligente. Ma quello che mancava in sostanza era più che compensato da una recitazione orribile. Don Cheadle, in quanto personaggio principale, Samir Horn, il musulmano americano, arrivato, ultimamente ma sempre in cima alle quotazioni del Corano, non convince. Per capirci, non sappiamo chi sia Samir o i suoi aspiranti. <br/> <br/> Per ore l'espressione di Cheadle è rigida; il linguaggio è stentato; la sua interazione (a parte qualche scena di chop-chop maldestramente goffamente messa in scena) con gli altri personaggi sia cattivi che regali è bizzarra. <br/> <br/> Lo stesso caso può essere fatto per gli inseguitori: l'FBI. Guy Pearce come "bravo poliziotto" Roy Clayton è uno studio di logica distorta. Non il tipo di J. Edgar a cui siamo abituati. A parte una smorfia costante e un accentuato accento del Sud americano, Pearce, come il film, sembra torturato per la maggior parte. Anche a lui piace. Fallo sempre. <br/> <br/> Idem. Per il suo partner nell'antiterrorismo, Max Archer (ci risiamo con quelle false etichette griffate) interpretato dall'ex-poliziotto 5-0 delle Hawaii, Dano.Ehm, rendi Neil McDonough. <br/> <br/> In apparenza, le scenette del comando centrale anti-terrorismo dell'FBI sono knock-off e sembrano degli episodi della "Situation Room" della Wolf Blitzer della CNN. Martin, forse avrebbe dovuto scrivere invece questa orribile sceneggiatura per i falsi giornalisti. Senza la commedia ... <br/> <br/> Inoltre, i terroristi musulmani sono ugualmente cattivi, inetti. A seconda di quale versetto del Corano è citato. Anche Pearce prende atto. Lui, di abile intelligenza, è così veloce da pulire la lista del crimine; per ogni azione odiosa, incluso l'omicidio. In sua difesa Guy ringhia: "Il Corano dice così. Così ha fatto il mio papà ministro battista. & Quot; Indovina che questa linea era necessaria. Per creare tensione religiosa. Finora, i crociati predoni di un tempo sono stati risparmiati. Quel titolo è riservato per l'America. Tutta la sua gente. Nessuno è risparmiato. Quindi un brindisi. I terroristi alzano i loro bicchieri di champagne. Ma non ad Allah. A meno che i flauti non contengano alcool. Righttt ... <br/> <br/> E il principale terrorista, lavatore di bottiglie e uomo delle borse, Nathir, interpretato da Raad Rawi, a cui piace tenere le mani degli uomini in cerchi di preghiera tightwad si imbatte, beh, come il Mistico della TV . Sembra anche Tony! <br/> <br/> Difficile da parte mia trovare un punto luminoso. Ci sono stati alcuni scorci. Fugace però. Quelli sono venuti sotto forma di Mozhan Marno, come "Leyla". Includere la canzone rock classica potrebbe aver spinto i suoi imminenti confini di Martin. Seriamente, dov'erano quelli? <br/> <br/> E 'ora di un altro, memorabile ma deplorevole momento del designer. Un altro nome falso. Forse uscito direttamente da People Magazine: Archie Panjabi, come, Chandra Dawkin. Non c'è dubbio su questo: un'altra inclusione di caratteri falsi e inutili. <br/> <br/> Non ti torturerà più. Fatti un favore Non affittare o comprare questa bambola per un film. Questo era tutto incentrato sulla pedina del cavallo. E chiacchiere stupide. Tranne per Harry Dunn. L'unico vero personaggio credibile di Jeff.
  41. A differenza di molti spy thriller che bombardano il pubblico con violenza insensata e unilaterale contro il male, & quot; Traitor & quot; è il migliore di tutti.Il vero protagonista è Don Cheadle, grande come il personaggio principale e la sua esibizione mostra che anche lui può fare grandi azioni con un potenziale in più ruoli nel genere di azione. Guy Pearce è anche bravo come agente dell'FBI Roy Clayton con un lato duro, un po 'cinico, determinato a portare a termine il lavoro, non importa quali siano le probabilità. Degno di nota è anche Saïd Taghmaoui, il cui ruolo brilla davvero come il cattivo, il cui cameratismo tra lui e Cheadle porta a una tragica fine. <br/> <br/> Nel complesso, un grande thriller di spionaggio. C'è azione, ma non troppo, che sminuisce il focus della storia e, ancora una volta, non è una tipica bravata hollywoodiana così diffusa nei film di oggi e presenta invece entrambi i lati dell'argomento e lascia allo spettatore un gruppo di domande. Uno dei migliori spy thriller che ho visto quest'anno. <br/> <br/> 4 su 5 stelle. Gran film.
  42. Quando si parla di film sul terrorismo, il mercato di Hollywood è dominato dalle prodezze dei cow-boys e dall'americanismo dalla testa dura e senza schifo, da cui uno potrebbe tirar fuori ogni tanto se non si prende troppo sul serio ( Die Hard), ma troppo spesso immerge qualsiasi sostanza e verità nella situazione cercando di compiacere i membri del pubblico che mangiano popcorn troppo avidamente. Tali avventure nel settore della politica, della guerra e degli attuali pregiudizi sociali, spesso complessi ed estremamente conflittuali, vengono in seguito lasciati da coloro che il film tenta apparentemente di attirare (quelli che cercano un dramma politico intelligente e perspicace) e invece adottati e amati da persone insidiate da il tuo film medio di Michael Bay. È quasi sicuro dire che quei film hanno il loro posto, come la maggior parte dei film, ma che quando inizi a mescolare gli affari della vita reale - e specialmente quelli legati a atti come il terrorismo e la religione - inizi a svelare qualcosa che davvero dovrebbe essere lasciato da solo se non hai intenzione di affrontarlo in modo dignitoso. <br/> <br/> Traitor, che proviene dal regista Jeffrey Nachemanoff (noto per la sua sceneggiatura The Day After Tomorrow), di certo non si sottrae a questo senso di azione che permea il thriller d'azione politico medio, ma non è nemmeno dominato o dominato da esso. Il film, invece, esiste come un'esperienza avvincente e ferita, ma che attira molti più dei suoi avvincenti momenti da elementi radicati nella realtà attraverso la discussione etica e i personaggi che guidano la cosa in avanti. I soliti colpi di scena narrativa sono qui (tanto che eviterò coscientemente di dare una qualsiasi sinossi per preservare punti di svolta vitali), ma si rifiutano di sottomettersi a banali accorgimenti e assurde tangenti misteriose che impiegare troppo tempo per rivelarsi. Piuttosto, Nachemanoff inganna lo spettatore molte volte e li induce a indovinare dove tutto questo stia andando, ma non li trascura mai di essere semplici testimoni di un mucchio di dettagli callosi e proiettili che volano sullo schermo. Il copione è ben strutturato e focalizzato, con un sacco di segmenti di time-out che sviluppano il personaggio e la trama in modo significativo, con poco eccesso. <br/> <br/> Si potrebbe sostenere che forse Traitor è un po 'troppo lungo per il suo bene; ci sono momenti in cui il film rallenta a passo di lumaca per il gusto di riempire i buchi della trama e assicurarsi che lo spettatore sia in grado di accelerare con quello che sta succedendo, ma tali istanze non diventano mai prepotenti, né soffocano le tensioni sviluppate fino a quel punto. Tuttavia, senza questi punti, Trader non sarebbe abbastanza l'esperienza, principalmente perché la maggior parte della capacità del film di attirarti attraverso i suoi personaggi centrali, i loro dilemmi morali che coinvolgono ciò che sentono di dover fare e le ripercussioni di tali Azioni. Affrontando frontalmente questioni così dettagliate, Nachemanoff si assicura di evitare le insidie ​​del tuo comune thriller politico; le decisioni qui presentate sono presentate esattamente come tali; ci sono conseguenze, ci sono dubbi e ci sono conflitti dentro e fuori le persone che si manifestano dappertutto e permeano l'intera caratteristica; Il traditore balla con le persone dietro ai semi dell'FBI e con i cappucci del cranio, e si assicura che non siano mere caricature del film d'azione per preservare il suo punto finale di disegno-realtà. <br/> <br/> Naturalmente, gran parte della capacità del film di sospendere l'incredulità è attraverso le performance del cast centrale che incarnano i loro personaggi con un convincente senso del realismo. Qui nessuno è al sicuro e alcuni personaggi importanti mordono il proiettile, ma spesso vanno e vengono senza eccesso melodrammatico, intriso di un temperamento drammatico ma radicato. Mentre potrei andare avanti su ciascuna delle esibizioni degli attori qui, è necessario affermare che il ritratto chiave viene dal condottiero Don Cheadle che ci ricorda ancora una volta il talento che ha per sottigliezza sfumata che lui ovviamente possiede. Alla fine, comunque, è questa coerenza nel tono grintoso e coinvolgente che fa di Traitor un insieme molto più grande della somma delle sue parti. Non è assolutamente un film perfetto; come film manca di una struttura immediatamente definibile che si snoda di volta in volta, e l'eventuale conclusione si sente un po 'cotta, ma per la maggior parte, Nachemanoff fa bene a creare un'intelligente e sottomessa presa su un genere troppo spesso ossessionato con gud-ho scappatelle e sentimenti sdolcinati. <br/> <br/> <ul> <li> Una recensione di Jamie Robert Ward (http://www.invocus.net) </ li> </ ul>
  43.  
  44.   374e6bdcca
RAW Paste Data
We use cookies for various purposes including analytics. By continuing to use Pastebin, you agree to our use of cookies as described in the Cookies Policy. OK, I Understand
 
Top