Want more features on Pastebin? Sign Up, it's FREE!
Guest

OpChiesa

By: a guest on Oct 3rd, 2012  |  syntax: None  |  size: 4.09 KB  |  views: 2,201  |  expires: Never
download  |  raw  |  embed  |  report abuse  |  print
Text below is selected. Please press Ctrl+C to copy to your clipboard. (⌘+C on Mac)
  1. PRESS #OPCHIESA
  2. Ancora una volta, con profondo sdegno, apprendiamo dell'ennesimo attacco perpetrato ai danni di Libertà e Autodeterminazione. Durante il discorso rivolto al Corpo Diplomatico, il Papa ha ribadito che «la famiglia è quella fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna», incitando dunque alla difesa di tale Istituzione e alla condanna dei legami fra persone dello stesso sesso; ha inoltre espresso le solite considerazioni su aborto ed eutanasia, tacciandole come aberrazioni che minano la vita e la famiglia.
  3.    
  4. Sua Santità dovrebbe innanzitutto comprendere il concetto originario di Amore e Famiglia, allontanandosi da preconcetti assimilazionisti e omofobi. Solo così i suoi Angelus assumerebbero connotati spirituali,  e lui parrebbe un pastore d'anime anzichè un gerarca omofobo o il più balordo dei politicanti.
  5.        
  6. Il vostro disgustoso modus operandi non è nuovo agli occhi dei Cittadini.
  7.    
  8. Vi insinuate subdolamente laddove dovrebbe vigere il Libero arbitrio, dispensate severi ammonimenti e suscitate conflitti interiori in chi crede ancora nel vostro Regno corrotto.
  9.    
  10. L'ingerenza della vostra gerarchia nelle questioni laiche e sanitarie è deplorevole. Lede infatti la sfera decisionale degli individui, oltre ad arenare il progresso scientifico trascinandolo nell'arretratezza.
  11.        
  12. La vostra avidità e  la vostra sete di potere sono ormai sotto gli occhi di tutti: date adito a prolisse orazioni, trincerati dietro lussuosissime ricchezze, mentre fuori dai vostri cancelli una buona parte del Popolo vive in un Inferno terreno.
  13.    
  14. Vi mostrate perennemente affranti dalle tragedie che affliggono il Terzo Mondo, salvo poi rendervi colpevoli di un vero e proprio piano genocida, alimentando il propagarsi di terribili malattie attraverso il divieto di anticoncezionali.
  15.        
  16. Sferrate continui attacchi alle Donne mettendo in discussione ciò che è stato ottenuto con dure lotte.  Donne che voi stessi lasciate sole quando decidono di portare avanti una gravidanza in un background di incertezze (palese dimostrazione di come le promesse del Movimento per la vita si rivelino fandonie). Donne che stigmatizzate, giudicate e umiliate quando debbono scegliere la strada dell'aborto.
  17.        
  18. Condanniamo fermamente le deprecabili affermazioni omofobe che la vostra compagine continua a proferire, stigmatizzando chi ha preferenze sessuali differenti da quelle che incontrano il plauso di Chiesa e Patriarcato, e fomentando un clima d'odio e discriminazione che nulla ha a che vedere col principio dell'Amore universale. Principio che sporcate con uno dei crimini che siete soliti commettere più spesso: la pedofilia.
  19.        
  20.  Una nutrita schiera dei vostri membri gode di posizioni che nulla hanno a che fare con l'Istituzione ecclesiastica. Sua Eccellenza Bagnasco, ad esempio, non dovrebbe ricoprire l'incarico del Presidente di un Ospedale. Soprattutto se si tratta di una struttura pubblica, finanziata dalla Regione, i cui introiti provengono anche da cittadini non cattolici.
  21.    
  22. Se il Cardinale sostiene che sui principi di fondo non si può mercanteggiare, noi sosteniamo che la Chiesa debba smettere di sentenziare sull'Autodeterminazione della Persona.
  23.        
  24. Precludere alle coppie che riscontrano problemi con la procreazione eterologa la possibilità  di rivolgersi a quella assistita, è un feroce attacco alla sfera morale e democratica, nonchè l'ennesima dimostrazione di come l'Istituzione clericale assolva ruoli che vanno ben oltre la spiritualità e che ledono il principio della laicità dello Stato.
  25.    
  26.  
  27.    
  28. E se la congrega Cattolica preferisce soffermarsi sulle questioni terrene, inizi a preoccuparsi di quei corpi che le antenne di Radio Vaticana han bombardato di radiazioni, scatenando linfomi, leucemie e altre terribili malattie. Si rechino, questi sedicenti ministri del Signore, laddove la malattia e la sofferenza sono routine grazie a chi preferisce che un Padre Nostro - Ave Maria vengano propagati attraverso i ripetitori.
  29.    
  30. You should have expected us.
  31.        
  32. We are Anonymous
  33.    
  34. We are Legion
  35.    
  36. We do not forgive
  37.    
  38. We do not forget
  39.    
  40. Expect Us!
clone this paste RAW Paste Data